Visita del Direttore Fondazione MIGRANTES, Mons. Giancarlo Perego alla Cooperativa "Baxtalo Drom"

La mattina del 5 luglio il Direttore diella Fonfazione Migrantes, Monsignor Giancarlo Perego, ha visitato i locali della Lavanderia e Stireria gestita dalla Cooperativa “Baxtalo Drom” formata da donne Rom Rumene e donne Rom Abruzzesi. Oltre alla Presidente della Cooperativa, Mioara Miclescu, altre due operaie, Antonietta Casamonica e Rita Di Silvio. Il Presidente dell’Opera Nomadi Massimo Converso era accompagnato da Walter Tanoni, Sinto Giostraio nonchè segretario dell’Opera Nomadi. All’iniziativa erano presenti quasi tutti gli esponenti di IS-A Laundry Pierluigi Sassi, Barbara Accame, Nicolò Accame, Giorgio Paro, Laura Celli che insieme a Mons. Perego hanno avuto l’idea di sviluppare le attività commerciali della Cooperativa “Baxtalo Drom”. Presente tra gli altri anche l’amministratore della Società, Bernald Leone. Considerevole importanza è stata la presenza di Diego Rubbi del Dipartimento 14° del Comune di Roma. Presente la signora Katia Viola. Il Sinto Walter Tanoni ha raccontato di aver fatto conoscere al Prefetto/Commissario Straordinario l’esistenza di 900 suoi fratelli in Città, ignorati perché mai oggetto di finanziamenti governativi, europei, comunali ed anzi esclusi per Bando Pubblico dall’Assistenza Scolastica, I Rom ed i Sinti si impegnano da anni per il mercato permanente cittadino e per legalizzare i mille operai della raccolta differenziata. Le due Rumrià Abruzzesi dai cognomi impronunciabili sono invece efficientissime operaie della lavanderia/stireria. Sono zingari italiani e perciò praticamente tutte le Istituzioni li giudicano non latori di problematiche sociali. I Rumunija craiovari, Marian in tuta da lavoro di operaio rottamatore e la moglie Arabela conosciuta Facilitatrice Romnì del Progetto Comunale del Municipio IV, e con loro uno dei tre figli. Era presente anche Mirko il khorakhanò bosniaco che ha messo a disposizione del Comune il terreno per il Mercato permanente cittadino. Ed ancora i khorakhanè di Pontina portati da Walter Veltroni a 30 km dal Centro della Città, non in una periferia ma proprio in un bosco isolatissimo, anzi in una riserva di macchia mediterranea addirittura. Però Amnesty International ha iniziato la sua campagna esattamente dalla primavera del 2008 (leggasi quando è stato eletto Gianni Alemanno). E tutti leggono sul rapporto del Governo diecine di foto che decantano una cooperativa che fa sfilate di improbabili modelle zingare mentre viene sistematicamente ignorata la Cooperativa che oggi ha ospitato il Comune di Roma e Monsignor Perego (Direttore Generale di Migrantes) per mostrare come si crea occupazione nell’unica realtà produttiva che veda assieme Romnià Rumunke e Rumrià Abruzzesi, l’unica di questo genere in Italia.



06/07/2012    Direzione Generale (Roma)