Muoiono tre Rom tragicamente

informazione L’Opera Nomadi è l’Ente che dal 1963 opera fra questo popolo (che non è un’“etnìa”) informa che il Capofamiglia padre delle tre Romnià bruciate quest’oggi nel parcheggio di Casilino 23 ha già perso, bruciati, il padre ed un nipotino nel 1995 sull’Appia in zona Tor Fiscale, lo stesso sito dove poi morirono, anch’essi bruciati, i fratellini Rom Rumeni appartenenti ad altro gruppo culturalmente diverso dagli Halilovic. Negli anni 2000 questo singolo nucleo familiare, Halilovic/Ahmetovic , viveva in un dignitoso prefabbricato nel Campo Comunale di Via Salviati e poi si era collocato nell’altro Campo Comunale di Ciampino, in entrambi i casi accanto ai parenti della propria . L’Opera Nomadi chiede : 1) regolarizzazione dei nuovi mestieri del popolo Rom (mercati dell’usato e raccolta differenziata come da delibera dell’Amministrazione Marino); 2) regole certe fra le Comunità Rom (anche quelle italiane) con l’intervento prioritario dello Stato



10/05/2017    Direzione Generale (Roma)    Diritti