UNIONI CIVILI,via libera dal Campidoglio

L'Opera nomadi č felice del successo ottenuto ieri in Campidoglio ,infatti l'Assemblea capitolina ha approvato la proposta di delibera 96/2013 che prevede il "riconoscimento delle unioni civili, l'istituzione di un registro delle unioni civili e l'approvazione del regolamento". Al registro unico per tutti i Municipi di Roma Capitale potranno iscriversi "le coppie formate da persone maggiorenni e conviventi di qualsiasi sesso, italiane o straniere, e che non siano legate tra loro da vincoli giuridici, che non facciano parte di un'altra unione civile e che non siano sposate, vincolo quest'ultimo che cade al momento dell'annotazione della separazione, senza quindi dover aspettare il divorzio". L'iscrizione potrą essere accompagnata da una cerimonia - nei locali comunali solitamente adibiti alla celebrazione dei matrimoni civili, come la Sala Rossa - che sancirą il rilascio dell'attestato di unione civile. "Un momento storico" dove ovviamente l'Opera Nomadi ha dato il suo contributo insieme al Circolo Mario Mieli.



28/01/2015    Direzione Generale (Roma)    Diritti