Appello a favore dell'UNAR

Pur non condividendo la Strategia Nazionale ROM/SINTI basata su dati riguardanti soltanto l'esigua minoranza di Rom/SINTI che vive nei campi nelle aree metropolitane, esprimiamo la nostra completa contrarietą alla soppressione dell'UNAR, una struttura di grande professionalitą ed indipendenza partitica e confessionale, che raggiunse il massimo della qualitą nel periodo, purtroppo breve, della Sottosegretaria Donatella Linguiti. Massimiliano Monnanni e tutti i suoi eccellenti e motivati collaboratori possono/devono restare al loro posto e risulta veramente una beffa che proprio il Governo della decreti invece la soppressione dell'UNAR, con motivazioni di risparmio nella spesa pubblica. Si ritirino piuttosto le truppe delle varie missioni di guerra del Governo Italiano in Afghanistan, Libano, Jugoslavia, etc e si investano tali enormi fondi non in armi, ma in missioni di pace e convivenza interculturale come appunto quella dell'UNAR. I Ministri Fornero e Riccardi intervengano in modo deciso ponendo il loro pubblico e motivato veto. Massimo Converso Presidente Nazionale Opera Nomadi

Comunicati



14/07/2012    Direzione Generale (Roma)